| home | storia | olimpiadi | foto | risultati e classifiche | sala stampa | regolamento c/5 | links | staff | sponsors |
| giocatrici | mascotte | forum | sondaggi | guestbook |
 

un po' di storia

L'idea di iscrivere una squadra di calcio a 5 femminile al campionato FIGC per l'anno 2000/01 frutto dell'accordo tra societ ed alcune future giocatrici, desiderose gi nell'estate del 2000 di realizzare il sogno di giocare insieme in una squadra che possa loro garantire la possibilit di imparare le basi del calcio a 5 e il gioco di squadra. A promuovere il progetto nato dalla mente dell'estroso presidente Andrea Bettucci troviamo Tiziana Lattanzi e Francesca Casazza, futuro capitano della squadra. Allenatore per l'anno 2000/01 Mario Riccitelli, noto nell'ambiente del calcio a 5 morrovallese e dello sport in generale per le sue straordinarie capacit calcistiche e la sua innata facilit di andare in gol. Mario, militante nella giovane ma gi blasonata squadra di calcio a 5, accetta volentieri di guidare le grintose ragazze nel loro primo campionato ufficiale. Ben presto le nostre si fanno notare oltre che per le impensate doti, anche per la loro voglia di vincere e di fare bene, nonostante non siano state chiamate dalla societ all'obbligo della vittoria.
http://energy-beautybar.com/
Qui!
http://energy-beautybar.com/
La societ dispone di due talenti naturali, di soli 14 anni, che tutte le societ le invidiano: Silvia Ferretti e Angelica Foresi. Quest'ultima in particolare risulter decisiva nelle varie partite, dove verr notata da vari esperti del settore. Mister Riccitelli non pu proprio lamentarsi, la sua decisamente una squadra destinata a crescere bene, soprattutto se si considera l'et media della squadra, di gran lunga inferiore a quella di tutte la altre squadre partecipanti al campionato FIGC. Con straordinaria facilit ognuna della ragazze migliora sotto ogni punto di vista e di l a conquistare i primi punti la strada è breve. Il primo campionato vede le "girls" toccare quota 13 punti, che valgono l'ottavo posto in campionato (su 10 squadre partecipanti), risultato pi che buono per una squadra al debutto assoluto. L'anno 2001/02 vede l'avvicendamento in panchina tra Mario Riccitelli ed Elia Paolucci. L'obiettivo è di migliorare quanto già di buono è stato fatto nel primo anno. Le difficoltà sono molte e la squadra deve affrontare un periodo buio fatto di sconfitte, abbandoni, infortuni e quanto di peggio si possa immaginare, ma la squadra reagisce con carattere e ne esce rinvigorita. A fine stagione l'obiettivo è comunque raggiunto ma tra la squadra e la società si è creato un divario ormai incolmabile, così si apprende la notizia ufficiale che per l'anno 2002/03 l'AS Morrovalle non iscriverà la propria squadra al campionato femminile di calcio a 5. Allenatore e giocatrici si ribellano a questa sofferta decisione e trovano l'appoggio di tutti quegli appassionati che non accettano questo scempio. Ci si rimboccano le maniche e si fa di tutto per salvare la squadra. Un primo passo viene fatto grazie al capitano Fatima Morresi, un vero leader, in campo e fuori. Ma la svolta avviene quando si raggiunge l'accordo con la Nuova Morrovalle per un'affiliazione che sa di resurrezione. Grazie a questa nota società di calcio a 11 maschile il sole torna a splendere anche sul calcetto femminile morrovallese.

Una formazione della stagione 2001/02:

In piedi: Paolucci (Allenatore); Sbrascini; Morresi; Gironelli;Ercoli;Gattari.
Accosciate: Luciani; Foresi; Ferretti; Canestrari; Rossi; Di Domenico.

Nei mesi di giugno luglio 2002 il comune di Morrovalle ha partecipato alla prima edizione delle Olimpiadi maceratesi, guadagnandosi la medaglia d'oro "virtuale". Grazie a questa manifestazione una gruppo di eccezionali ragazze è entrato a far parte della Nuova Morrovalle Femminile.

pro engine ultra

Leggi l'articolo